I Comitati Organizzativo e Scientifico, la Giuria e la selezione

Il comitato organizzativo

Il Comitato Organizzativo del premio Play4Change analizza le proposte ricevute, verifica che siano rispettati i criteri di partecipazione e identifica le candidature conformi alle specifiche.

Le candidature così selezionate vengono private di qualsiasi elemento identificativo (come ad esempio nomi di designer o enti e associazioni) e consegnate al Comitato Scientifico, che ne valuta la conformità agli obiettivi del premio, consegnando quindi alla Giuria le candidature così selezionate.

Compongono il comitato organizzativo:

  • Andrea Ligabue – Play – Festival del Gioco, Università di Modena e Reggio Emilia
  • Arianna Rivi – F.R.O.G. aps
  • Glauco Babini – Play – Festival del Gioco, Cooperativa Ludo Labo 
  • Maresa Bertolo – Dipartimento di Design, Politecnico di Milano
  • Matteo Bisanti – Scuola IMT Alti Studi Lucca

Il comitato scientifico

Compongono il comitato scientifico:

  • Alan Mattiassi – GAME Science Research Center
  • Francesca Antonacci – Università Milano Bicocca
  • Maresa Bertolo – Dipartimento di Design, Politecnico di Milano

La giuria

La Giuria procede quindi con una blind review delle candidature, arrivando alla selezione dei progetti finalisti.
La Giuria del premio è composta da esperte ed esperti del settore, provenienti dal mondo accademico, dalle associazioni, dalle imprese e dall’ambito educativo.

I giurati:
  • ritratto-Albertarelli

    Albertarelli Spartaco

    Kaleidos Games

    Gamedesigner professionista da oltre 30 anni e con più di 150 titoli pubblicati anche a livello internazionale. Per più di 25 anni responsabile editoriale di Risiko e Monopoli e, all’inizio della carriera, anche dell’edizione italiana di Dungeons&Dragons.
    Titolare di KaleidosGames, azienda che prende il nome da Kaleidos il suo gioco più celebre

  • ritratto Angiolino

    Angiolino Andrea

    Game Designer

    È autore di libri e di giochi, tradotti in venti lingue. Giornalista, racconta di giochi a Wikiradio (RAI Radio 3) e scrive per Treccani. Primo Best of Show alla carriera di Lucca Comics&Games, è la Personalità Ludica dell’Anno 2007. Il Ministero della Pubblica Istruzione lo ha nominato Esperto inventore di giochi.

  • ritratto Antonacci

    Antonacci Francesca

    Università Milano Bicocca

    Francesca Antonacci è professore ordinario e docente di Pedagogia del gioco presso il Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione “Riccardo Massa” dell’Università di Milano-Bicocca. Ha ereditato una diffidenza verso i sistemi educativi della società contemporanea e per questo si occupa di educazione appassionata e incarnata, sorgente dall’incontro col mondo del gioco e delle arti performative. www.puerludens.it.

  • ritratto Bacaro

    Bacaro Giovanni

    Università di Trieste, Federludo

    La scoperta del gioco di ruolo avviene aprendo la scatola Rossa di D&D. Il mio attuale interesse per il GdR, che riflette il mio lavoro di ricercatore, si concentra sulla scoperta delle nuove meccaniche e alla ricerca di relazioni “filogenetiche” ed evolutive che determinano similarità, varianti, ed innovazione.

  • ritratto Bertolo

    Bertolo Maresa

    Politecnico di Milano

    Ricercatrice di ImagisLab, Dipartimento del Design, Politecnico di Milano; si occupa di  Game Studies e Game Design, con attenzione al gioco come veicolo per la comunicazione, il cambiamento e il dialogo sociale; è docente del corso di Game Design, Scuola del Design, Politecnico di Milano.

    Co-fondatrice del gruppo interdisciplinare di ricerca sul gioco Lusory Warp; aderisce al Game Science Research Center.

    Contribuisce alla ricerca internazionale con articoli, interventi in libri, partecipazione a conferenze; è co-autrice di “Game Design. Gioco e giocare tra teoria e progetto” (Bertolo M, Mariani I, Pearson, 2014), “Boardgame Interior Design” (Bertolo M, Scullica F, Zamporri R, 2016) e co-curatrice con F. Antonacci di “La Cicala e le formiche. Gioco, vita e utopia” di B. Suits (Edizioni Junior, 2021)

  • ritratto Bilancini

    Bilancini Ennio

    IMT Lucca
  • ritratto Bisanti

    Bisanti Matteo

  • ritratto Boero

    Boero “ilnan0” Fabio

    LUDO ERGO SUM TdGImperia

    Fabio Boero è educatore e coordinatore dei servizi socio educativi nella provincia di Imperia. Forma educatori ed insegnanti all’uso del gioco, scrive progetti per la scuola e per le istituzioni che utilizzano il gioco per l’inclusione, per il team building, per la valutazione di life e soft skills.

  • ritratto Brusa

    Brusa Antonio

    Università di Bari “Aldo Moro”, Historia Ludens

    Antonio Brusa, essendo convinto che la storia sia un gioco, gioca con la storia da sempre, dapprima con le fonti medievali, dipoi con bambini, ragazzi e professori, che lo hanno portato a giocare dalla preistoria fino ad oggi. Essendo convinto, ancora, che è importante far giocare gli altri, ha pensato di scrivere giochi e sui giochi e di spiegarli perfino nella facoltà di Lettere di Bari, dove ha insegnato per decenni didattica della storia. Essendo ulteriormente convinto che sarebbe bene lasciare qualche discendenza, ha fondato Historia Ludens, che raccoglie gente che, come lui, è convinta che la storia sia un gioco.

  • ritratto Castellani

    Castellani Andrea

    Il Congegno di Leonardo; Play Res; Larp Factory Trieste

    Andrea Castellani, laureato in Scienze naturali e specializzato in Comunicazione della scienza presso la SISSA, vive in provincia di Trieste dove lavora come insegnante, editor e organizzatore di eventi. Scrive e organizza larp di ogni genere e stile dal 2002. Nel 2013 è uno dei fondatori del Congegno di Leonardo, la prima realtà italiana specializzata nella realizzazione di edu-larp

  • ritratto Chiarello

    Chiarello Fabio

    IFN-CNR

    Fisico, ricercatore dell’IFN-CNR nel campo dei dispositivi superconduttori e delle tecnologie quantistiche. Attivo nella divulgazione scientifica, in particolare attraverso i giochi da tavolo. Autore di giochi e laboratori per la divulgazione, come Quantum Race, un gioco sui principi della meccanica quantistica, proposto in versione da tavolo e in versione gigante (10 mq) per laboratori nelle scuole e in festival ludici e scientifici (Lucca Comics & Games, Play di Modena, Comicon di Napoli, Notte della Ricerca di Roma, Romics, Salone del Libro di Torino), e in versione “dal vivo” su una superficie di 70 mq al Festival della Scienza di Genova ). O come il laboratorio creativo “inventare un gioco” (Campus Party Italia, Didacta di Firenze, Festival della Scienza di Genova). Ideatore e organizzatore del concorso “Fotonica in Gioco” per le scuole superiori, per la creazione di giochi da tavolo a tema scientifico.

  • ritratto Congiu

    Congiu Ramona

    Docente e presidente de La tana dei Goblin Cagliari

    Presidente di TdG Cagliari e membro del consiglio direttivo de La Tana dei Goblin, Ramona è anche insegnante di informatica all’istituto tecnico industriale Asproni-Fermi di Iglesias. Giocatrice di giochi da tavolo fin dall’infanzia, ama la didattica ludica e ha portato nella sua scuola il gioco da tavolo anche come PCTO.

  • ritratto Gelli

    Gelli Michele

    Studio Shadow

    Michele Gelli, classe ’68, dottore in scienze dell’informazione, è stato in prima linea durante tutto il periodo dell’arrivo in Italia di manga e anime, collaborando con tutte le realtà del settore. Da sempre appassionato di giochi, nel 1996 ha a fondato Narrattiva, che per prima ha portato i giochi di ruolo “indie” in Italia. Ha creato giochi di ruolo, LARP, room escape e game experience di ogni tipo.

  • ritratto Gianotti

    Giannotti Giammario

    Da sempre appassionato di giochi da tavolo e di ruolo, nel 2011 fonda la Tana dei Goblin Pescara per la divulgazione della cultura ludica e dal 2013 collabora con Cronosfera ed altre associazioni nel game design di eventi ludici dal vivo. Insegna Matematica e Fisica e si occupa di Didattica Ludica fin dagli studi universitari, ha tenuto conferenze e seminari sull’argomento e progettato diversi giochi per la didattica.

  • Lanzi Pierluca

    Politecnico di Milano
  • ritratto Masini

    Masini Riccardo

    Società Italiana di Storia Militare

    Appassionato fin dalla giovane età di wargame e giochi di simulazione, ad ambientazione storica o fantastica, è autore di saggi (Le Guerre di Carta 2.0, Il gioco di Arianna) e contributi in altre opere (Le battaglie che cambiarono il mondo, Mettere in gioco il passato). Cura la rubrica “Il Dado di Cesare” sulla rivista ioGioco, scrive articoli sulla rivista di settore Parabellum e ha collaborato al Quaderno SISM 2016 (Future Wars). E’ inoltre autore di contenuti sul gioco di simulazione ospitati dal proprio canale YouTube WLOG e dal proprio podcast Checkpoint Charlie.

  • ritratto Mattiassi

    Mattiassi Alan

    GAME Science Research Center

    Alan Mattiassi, PhD, è psicologo, formatore, docente e ricercatore nell’ambito del gioco. Usa il gioco per lavorare sull’apprendimento, la motivazione, le dinamiche di pensiero e di comportamento sia in ambito accademico che in ambito aziendale, oltre a progettare e tenere corsi di formazione sul tema del gioco ad ogni livello. Utilizza metodi di Game-Based Learning e Gamification partendo da un framework basato sulle neuroscienze cognitive, con cui ha elaborato nel tempo un approccio al gioco spiccatamente scientifico. Nei suoi interventi, utilizza giochi esistenti o giochi che progetta e sviluppa ad-hoc, con un focus particolarmente centrato sul debriefing dell’esperienza ludica. E’ autore di alcuni paper scientifici e capitoli dedicati alla psicologia del gioco e di giochi costruiti su obiettivi formativi specifici per progetti europei, sociali o aziendali.

  • ritratto Mosca

    Mosca Ivan

    Università degli Studi di Torino

    Ivan Mosca è docente di Game Design per l’Università degli Studi di Torino, Dipartimento di Scienze Umanistiche. Alla ricerca teorica sul gioco (The Social Ontology of Digital Games, Wiley-IEEE), coniuga lo studio della progettazione pratica (What is it like to be a player? The qualia revolution in game studies. Games & Culture).

  • ritratto Pandolfi

    Pandolfi Claudia

    Donne, dadi & dati

    Laureata in Comunicazione Audiovisiva e Multimediale con una tesi sulla gamification, giocatrice di ruolo, da tavolo sin da bambina, attivista femminista e queer, porta avanti in Veneto il laboratorio ludico Queer Box. Nel 2018 fonda insieme a Giulia Cursi il gruppo di ricerca Donne, dadi & dati.

  • ritratto Pierfederici

    Pierfederici Benedetta

    Collaboro con We are Müesli. Ho lavorato alla ricerca e alla sceneggiatura per l’escape room Wer Ist Wer (2019), all’editing del card game Colpo di Stato (2020) e ai testi di Chi è Chi, la versione in volume dell’escape room (2020). Tra i progetti in corso, un’escape room dedicata a Gianni Rodari.

  • ritratto Rosi

    Rosin Umberto

    Docente, Ricercatore co-fondatore TdG Venezia

    Docente e ricercatore di professione è presidente e co-fondatore della TdG Venezia con la quale dal 2007 si dedica alla divulgazione del gioco attraverso l’organizzazione di eventi e tornei. Già membro del comitato scientifico dell’Archivio Italiano Giochi, è giurato dei premi Magnifico, Archimede e Play4Change.

  • ritratto Salvador

    Salvador Mauro

    Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia

    Mauro Salvador studia i processi di ludicizzazione mediale e l’influenza del gioco nella realtà contemporanea. Insegna in diverse Università e alla Event Horizon School. È fra i fondatori della rivista G|A|M|E e collabora all’ideazione di esperienze ludiche con il collettivo Dotventi.

  • ritratto Sedda

    Sedda Francesco Rugerfred

    Game Designer e Developer per CMON

     Ho un Master in Game Design & Theory a Copenaghen, dove ho anche lavorato come assistente insegnante di Game design. Ho lavorato nell’ambito del game design formativo per il Copenaghen Game Lab e per Character. Ora lavoro come game designer e developer per CMON. Sono stato giudice sia per la 200 Word RPG Challenge 2018 che per gli ultimi tre anni del Game Chef italiano.

  • Sidoti Beniamino

    Scrittore e Giornalista
  • ritratto Spotorno

    Spotorno Rosalba

    GDRItalia A.P.S.

    Rosalba Spotorno. Gioca da tavolo e di ruolo, ha gestito una ludoteca-laser game, ma dal 2002 insegna scienze matematiche a scuola utilizzando l’approccio ludico, i giochi da tavolo e di simulazione per lo sviluppo delle life skills e per sviluppare i temi della sostenibilità ambientale. Ha tenuto seminari e webinar sull’uso della didattica ludica per docenti ed educatori.

  • ritratto Uberti

    Uberti Giorgio

    Associazione PopHistory

    Classe 1986: figlio delle cassette per Commodore 64 e dei floppy per DOS. Produco una mente giocante in adolescenza quando, tra una partita di Magic e una sessione di D&D (tavolo e LARP), conducevo un mago a guerreggiare in Sosaria, nell’universo di Ultima Online. Eppure, raramente mi hanno definito nerd. Ho sviluppato una profonda conoscenza dei giochi da tavolo storici, a partire da Twilight Struggle, nel 2015 grazie al master in Public History all’Università di Modena.

  • Valera Alessandro

    Fondatore di Ashoka Italia e Socio di Demoela cooperativa

    Appassionato di politica internazionale e innovaziona sociale, Alessandro ha vissuto in Italia, UK, Stati Uniti, Spagna e Canada. Nel 2015 ha fondato Ashoka Italia, antenna di Ashoka, la più grande rete al mondo di innovazione sociale. Dal 2018 è anche socio di Demoela, cooperativa specializzata nell’ideazione e produzione di giochi da tavolo.

  • ritratto Viola

    Viola Fabio

    Fondatore TuoMuseo

    Docente universitario, autore di saggi e designer di videogiochi. Ha lavorato per Electronic Arts Mobile, Vivendi Games ed ad altre società internazionali di videogiochi prima di fondare il collettivo TuoMuseo e coordinare il piano triennale Alghero Città che Gioca

  • ritratto Zannoni

    Zannoni Michele

    Alma Mater Studiorum – Università di Bologna

    È Professore Associato presso Alma Mater Studiorum – Università di Bologna. Laureato in architettura nel 1996, ha insegnato in diversi atenei italiani nell’ambito dell’interaction design. Nella sua esperienza professionale e di ricerca si è occupato di interfacce uomo-macchina, dello sviluppo di sistemi interattivi e di installazioni in ambito museale.

  • Zilio Daniel

    Gioconauta.it

    Attualmente Ph.D candidate con una tesi dedicata all’applicazione di strumenti tecnologici e di tecniche di game design nell’ambito dei beni culturali, e socio fondatore della startup Meeple S.r.l., riconosciuta come spin-off dell’Università di Padova. Appassionato di giochi da tavolo, iscritto alla Tana dei Goblin, giurato del premio Goblin Magnifico e blogger da anni in Gioconauta.it.

Selezione

I criteri di valutazione includono l’originalità del progetto o attività, le caratteristiche del gioco o dei giochi coinvolti, nonché l’efficacia nel raggiungere l’obiettivo di Cambiamento Sociale e la metodologia utilizzata per la sua valutazione.
Per i progetti finalisti verrà richiesto materiale aggiuntivo, quali fotografie o video, ulteriori descrizioni, e – nel caso dei giochi originali – regolamenti e una copia del gioco che la Giuria possa provare.

Digita per cercare